banner eventi annullati it

DRIN*FORMA ospita: LIFE AS A CONTENT CREATOR: Petra Cola - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

DRIN*FORMA ospita: LIFE AS A CONTENT CREATOR: due chiacchiere con Petra Cola
Mentre il 2020 ci ha costretti in massa a rinchiuderci fra le quattro mura, tra vita quotidiana e lavoro, c'è chi il proprio lavoro lo ha reinventato nella natura. Coniugare un lavoro digitale con le meraviglie dell'aria aperta potrebbe sembrare un'utopia, eppure qualcuno ce la fa. Ma come si fa a fare dei social network il proprio lavoro grazie alla passione per la montagna e per la fotografia?

All'interno del ciclo di appuntamenti DRIN*FORMA avremo l'onore di fare due chiacchiere con Petra, nata e cresciuta in Alto Adige e che lavora come content creator, che ha esteso il suo ufficio alla montagna dando vita a veri e propri progetti fotografici per promuovere campagne pubblicitarie a tema outdoor sport e natura, collaborando con i migliori brand del settore tra cui The North Face.

Come sempre sarà possibile interagire con il nostro ospite ponendogli domande sia sulla chat che telefonandoci in diretta

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Lunedì 30 Nov 2020

Potrebbe interessarti anche :

  • Martedì 15 Dic 2020
    Come scattare belle foto subacquee in acqua dolce: Nell’arco della serata il fotografo Andrea Falcomatà racconterà trucchi, aneddoti e curiosità sui suoi scatti subacquei più riusciti che ritraggono la grande biodiversità dei nostri laghi. Per ore si è immerso, in acqua fredda e torbida, alla ricerca degli abitanti – piante e animali – di questo mondo sommerso così poco noto a chi vive sopra l’acqua, per fotografarli. Andrea Falcomatà è un fotografo subacqueo che da anni si dedica alla fotografia in acqua dolce. Molti dei suoi scatti sono stati premiati a concorsi internazionali ed esposti in musei in Italia e all’estero. Info: Tel. 0471 412964 In lingua italiana Ingresso libero
  • Sabato 05 Dic 2020
    Intervengono: - Giovanni Accardo, Bolzano, curatore di Dialogo sull’Albania, Apha&Beta - Christian Elia, Milano, Q Code Magazine, progetto memoria Albania, insieme a Camilla De Maffei, fotografa - Gentiana Minga, Bolzano, scrittrice e poetessa - Arta Ngucaj, Bolzano, artista, presidente Cooperativa Sociale Edu.Art - Erjon Zeqo, Bolzano, giurista, musicista e ricercatore Conduce: Armand Caku, attivista, Associazione Arberia, Bolzano https://www.alexanderlanger.org/it/1049/4809 Evento online sul canale Youtube della Fondazione Alexander Langer e Alpha Beta, dirette sulle rispettive pagine Facebook
  • Lunedì 21 Dic 2020
    Dipinti ad olio di piccolo formato Si vede che soprattutto nelle sue ultime tele Jette Christiansen è capace di creare con la natura morta un’atmosfera rarefatta, magica, estraniante: “natura morta” qui è l’espressione adatta, perché si tratta infatti di una realtà estratta dalla natura, di una messa in scena di oggetti combinati per contrastarsi o sovrapporsi come concetti, o rafforzarsi tra di loro. Il messaggio che ci viene trasmesso è dunque quello della transitorietà, proprio in senso barocco – simbologia perenne e ben chiara a tutti, che soltanto cerchiamo di bandire dal nostro immaginario attuale. È questa la chiave di lettura delle composizioni sapienti della pittrice che sembrano così facili da capire: simbolica, ad effetto surreale. Paul Klee : “L’arte non riproduce il visibile, ma rende visibile”. Edith Moroder